Finite le feste, come utilizziamo gli avanzi di cibo?

Passati Veglione, Vigilia, Natale, fanalino di coda la Befana … festività legata più ai bambini con la “calza” piena di dolciumi o frutta (quest’ultima tipica dei tempi di quando ero bambina e così tramandata a mio figlio), piuttosto che a riunioni di famiglia e a grandi libagioni come i giorni di festa sopra citati. Quindi le festività sono ormai alla fine, si ritorna alle proprie abitudini alimentari dopo gli stravizi. La domanda che mi preme è: quanto cibo è rimasto nei nostri frigoriferi e in giro per casa dopo gli eccessi di questi giorni di festa?

Se alcuni di noi hanno ancora panettone e/o pandoro, non necessariamente si debbono regalare. Si possono consumare a colazione facendo attenzione alla quantità. Mangiare a colazione una piccola porzione di panettone è il momento più adatto per fare il pieno di energia e iniziare bene la propria giornata nel pieno dell’inverno perché ricco in zuccheri semplici, carboidrati (zuccheri complessi) e grassi.

Le lenticchie rimaste si possono utilizzare per un buon primo piatto o una zuppa. Un’altra alternativa potrebbe essere quella di frullarle e farne delle gustosissime polpettine. Contengono proteine di buon valore biologico che se consumate insieme a carboidrati (pane o pasta), possono sostituire benissimo una porzione di carne o pesce aggiungendo anche qualcosa in più: le fibre.

La frutta secca (noci, mandorle, ecc. …), in piccola quantità può essere consumata a merenda o usata per fare dei gustosi primi piatti o arricchire i contorni di verdure. Ricca in acidi grassi polinsaturi che contrastano il colesterolo, è una buona fonte di vitamine e sali minerali.

Per le carni e il pesce, che possono essere avanzati dalle abbondanti libagioni, immagino che siano stati conservati in piccole porzioni dentro al congelatore da consumare al momento opportuno cercando di evitare intingoli e salsine perché così facendo se ne aumenta il potere calorico. Con carne o pesce rimasti però, ci si può condire anche un piatto di pasta dopo averli frullati, con un sugo di pomodoro semplice e un paio di cucchiaini di parmigiano.

Se fosse rimasto del torrone al cioccolato … sarei alquanto stupita, davvero non piace il cioccolato? Rigorosamente fondente al 70%, fa bene al tono dell’umore ed è ricco in antiossidanti, polifenoli e flavonoidi. Importante, manco a dirlo figuriamoci a scriverlo, è sempre la quantità giornaliera!

Se dopo questi giorni di festa vi siete resi conto che avete ripreso qualche chilo, è bene prendere subito alcuni provvedimenti, senza esagerare e prendendoci tutto il tempo necessario. Sicuramente fare del movimento è consigliabile sotto tutti i punti di vista. Camminare in mezzo al verde in buona compagnia è piacevole, rilassante, favorisce il rilascio di endorfine (ormoni della felicità) e sicuramente aiuta a smaltire qualche chilo preso durante il periodo natalizio. Vi pare poco?

Avete avuto avanzi per queste feste appena concluse e in che modo li usate, avete altri suggerimenti?

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *